Home » Cinema » Festival Internazionale del Film di Roma 2011: oggi fuori concorso Luc Besson con The Lady

Festival Internazionale del Film di Roma 2011: oggi fuori concorso Luc Besson con The Lady

Oggi verrà trasmesso durante la prima giornata della sesta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma uno dei film più attesi di questo ultimo periodo: stiamo parlando di The Lady, il lavoro che il regista francese Luc Besson ha incentrato sulla vita dell’ attivista birmana Aung San Suu Kyi, vincitrice nel 1991 del Nobel per la Pace.

The Lady, che non è comunque in concorso per il Premio Marc’ Aurelio, è senza ombra di dubbio un lavoro che Luc Besson ha voluto come segno di omaggio per Aung San Suu Kyi e per il popolo birmano che da decenni è oppresso da una feroce dittatura militare:

“Assoluto rispetto per una persona ancora viva, che ha passato 15 anni agli arresti, e che non ho potuto incontrare: il film è per lei e per il suo popolo. Ho iniziato il film per dare sostegno alla sua lotta, cercando di avvicinarmi alla verità nella permanente incertezza data dall’impossibilità di incontrarla, con mano molto sobria, mai sopra le righe dato il tema ”.

Ad interpretare la donna politica più nota al mondo è l’ attrice Michelle Yeoh, che così dice del ruolo e della difficoltà di interpretare un personaggio così amato e importante dei giorni nostri:

“E’ stato un impegno enorme: è una donna amata da milioni di birmani e da tutti gli oppressi al mondo: non la dovevo imitare, ma interpretarne il pensiero e i  principi. Ho dovuto imparare il birmano, cosa non facile, e dare significato all’amore vero: non solo per un partner, ma per una causa”.

Ma Aung San Suu Kyi non solo ha pagato con la libertà il suo impegno per i diritti del popolo birmano, ha anche dovuto rinunciare per anni a vedere il marito Michael Aris, morto nel 1999 senza poterle essere vicino; l’ attore che gli dà il volto è David Thewlis che afferma:

“Al mio personaggio sono stati richiesti sacrifici immensi per la lotta del popolo birmano: ho cercato di comprendere come un uomo possa fare tanto”.

Una nota positiva per chiudere su questo importante e atteso film: la scena della liberazione di Aung San Suu Kyi è stata casualmente girata proprio il giorno in cui alla donna sono stati revocati i decennali arresti domiciliari dalla giunta militare al potere in Birmania.

Christian Citton

x

Guarda anche

Valerian e la Città dei Mille Pianeti, Dane DeHaan e Cara Delevingne nel nuovo film di Luc Besson

Dane DeHaan e Cara Delevingne sono i protagonisti di Valerian e la Città dei Mille ...

Condividi con un amico