Home » Cinema » Fred Buscaglione, un indimenticabile mito

Fred Buscaglione, un indimenticabile mito

Era l’alba del 3 febbraio 1960 quando Fred Buscaglione, nome d’arte di Ferdinando Buscaglione, morì in un tragico incidente stradale; lasciando un vuoto nella musica e nello spettacolo italiano.
Grandissimo musicista, era in grado di suonare diversi strumenti, dal contrabbasso, al violino, al pianoforte, alla tromba. Dall’amicizia e dalla collaborazione con Leo Chiosso sono nate alcune delle sue indimenticabili canzoni “Che bambola”, “Teresa non sparare”, “Eri piccola così” e “Love in Portofino”. Alla fine degli anni cinquanta Fred Buscaglione era uno degli uomini di spettacolo più richiesti protagonista nelle pubblicità, alla televisione e nei film.
La sua brillante carriera si è interrotta bruscamente a soli 38 anni, in un incidente d’auto, mentre rientrava all’hotel Rivoli dopo aver trascorso la notte esibendosi in un night di via Margutta a Roma.  È rimasta la sua musica e il ricordo della sua immagine scanzonata. Nel 2008 Fred Buscaglione è stato iscritto nel “Pantheon dello Swing Italiano” come uno degli Immortali.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Hollywood sul Tevere, New York celebra 80 anni Cinecittà

New York celebra gli 80 anni di Cinecittà con una rassegna speciale sulla “Hollywood sul ...

Condividi con un amico