Home » Cinema » L’ intervista di Adriano Celentano a Servizio Pubblico di Michele Santoro

L’ intervista di Adriano Celentano a Servizio Pubblico di Michele Santoro

Adriano Celentano è stato l’ospite della puntata di Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro andata in onda giovedì 23 febbraio su Sky e sulle tv locali che appoggiano il progetto; ovviamente l’ argomento clou dell’ intervista al Molleggiato, fatta da Sandro Ruotolo, è stata la sua partecipazione al Festival di Sanremo con tanto di monologhi che hanno scatenato un mare di polemiche, in Rai e nell’opinione pubblica.

Così Adriano Celentano sul suo cachet, dato in beneficenza:

«Che colpa ne ho io se sono uno degli uomini più pagati d’Europa? I soldi che userò per fare beneficenza sono i soldi che la Rai mi deve dare. Non sono dei contribuenti, sono miei».

Celentano non recede di un passo e conferma quello che ha detto sui giornali cattolici Famiglia Cristiana e L’Avvenire:

«Per me rimangono inutili finché non cambiano la loro linea editoriale».

Come Michele Santoro e tanti altri, il Molleggiato ha le idee chiare a riguardo i problemi della Rai:

«C’è un errore nel meccanismo di conduzione della Rai. Finché i partiti continueranno a litigarsela, sarà sempre preda di sotterfugi e intrighi a danno del Paese».

Ovviamente e coerentemente con se stesso e le sue idee, Adriano Celentano si è dichiarato assolutamente non pentito di ciò che ha fatto e che non cambierebbe di una virgola ciò che ha detto sul palco dell’ Ariston.

Christian Citton

x

Guarda anche

Adriano Celentano denuncia intrusi nella sua villa di Galbiate

Paura per Adriano Celentano che denuncia di temere per la propia incoluminità e per quella ...

Condividi con un amico