Home » Cinema » Robin Williams: la polizia conferma l’ipotesi del suicidio

Robin Williams: la polizia conferma l’ipotesi del suicidio

Mentre il mondo del cinema piange uno dei suoi interpreti più grandi, emergono nuovi particolari sulla morte di Robin Williams. L’attore, 63 anni, si sarebbe impiccato usando una cintura, nella sua casa in California. A riferirlo è la polizia della contea di Marin che ha fatto sapere anche che sono state rinvenute ferite superficiali sui polsi dell’attore e un coltello da tasca vicino al corpo.

L’attore non avrebbe lasciato alcuna nota scritta a spiegazione del suo gesto estremo. Gli inquirenti vanno avanti con le indagini e i risultati dei test tossicologici, effettuati per per accertare se ci fossero sostanze nel corpo dell’attore, verranno resi noti solo tra alcune settimane.

L’agente di Williams, Maxa Buxbaum, ha riferito che negli ultimi tempi l’attore soffriva di una profonda depressione per la quale era in terapia. Il mondo del cinema sotto choc si stringe attorno alla famiglia dell’attore, i figli e la moglie Susan Schneider.

admin

x

Guarda anche

Robin Williams era affetto malattia neurodegenerativa: lo rivela la moglie

Robin Williams era affetto una malattia neurodegenerativa e non è stata la depressione a spingerlo ...

Condividi con un amico