Home » Cinema » Winx Club – Il Mistero degli Abissi: la recensione

Winx Club – Il Mistero degli Abissi: la recensione

Le Winx festeggiano i loro primi dieci anni con il film “Winx Club – Il Mistero degli Abissi”, terzo lungometraggio dedicato alle avventure di Bloom, Stella, Flora, Musa, Tecna e Aisha, le fatine ormai famose in tutto il mondo come dimostra il successo delle sei serie televisive, della linea di giocattoli e dei parchi a tema.
“Winx Club – Il Mistero degli Abissi” si presenta come una favola moderna, in cui Bloom e le sue amiche mostrano le loro qualità migliori, e che da sempre le contraddistinguono, come l’altruismo, il coraggio e la simpatia.

Tutto sembra tranquillo ad Alfea, dove le Winx stanno facendo da tutor per le giovani matricole, ma le perfide Trix si recano nell’Oceano Infinito con l’intenzione di sedersi sul trono dell’Imperatore Tritannus e di
reclamarne il potere. Gli umani stanno infatti inquinando gli oceani mettendo a repentaglio l’equilibrio e l’ecosistema dell’Oceano Infinito, la dimensione che collega tutti i mari di Magix.
Quale migliore occasione per le Trix per tentare un colpo di mano e diventare imperatrici? Le Trix vengono manovrate e usate a loro insaputa da Politea, una ninfa rinnegata che era stata maledetta per la sua troppa avidità.

Le Winx si trovano costrette così a sventare il terribile piano di Politea per salvare l’Oceano Infinito e Sky, rapito e imprigionato dalle Trix per risvegliare Tritannus. Per riuscire a sconfiggere Politea, le Winx dovranno recuperare un oggetto magico di incredibile potere, la Perla delle Profondità. La Perla è andata perduta molto tempo fa e le fate dovranno affrontare pericoli mai visti per recuperarla. Per riuscirci, dovranno mettere in gioco sé stesse, affidandosi alla loro amicizia, fondamentale per sventare i piani dei loro avversari, che invece sono divisi e non si fidano l’uno dell’altro.

Il team Rainbow CGI, guidato da Iginio Straffi, per la produzione del film è stato formato da circa 400 persone fra storyboard artist, animatori, modellatori, texture artist, compositor, programmatori ed altri talenti tecnici e artisti. Per la colonna sonora è stato studiato il mood di ogni singola scena che ha portato alla composizione e all’arrangiamento di 70 minuti musiche che accompagnano lo spettatore nel suo viaggio emotivo lungo la narrazione e di 4 canzoni originali (“QUI CON ME”, “SPLENDI COSI'”, “LUCE IMMENSA” E “POTERE SIRENIX”).

L’attenzione e la cura per i dettagli nel film si evidenzia soprattutto nella definizione e nell’illuminazione delle location sottomarine, nei movimenti dei personaggi, curati nei minimi particolari. Sono stati realizzati circa 112 schizzi di preparazione per definire le 34 scenografie e i 167 personaggi circa tra le diverse varianti di vestiti, pettinature, comparse e trasformazioni. Le scene d’animazione più complesse sono state elaborate in seguito a confronti e ricerca di reference, per rendere al meglio l’elemento comedy del progetto e quando necessario simulazioni in studio con gli art director e con gli animatori per tradurre dal vivo le psicologie e le emozioni dei personaggi

“Winx Club – Il Mistero degli Abissi” celebra nel migliore dei modi il decimo anniversario delle Winx: è una favola ecologista, interamente made in Italy, che incanterà i più piccoli e sorprenderà i più grandi.

Trailer Winx Club – Il Mistero degli Abissi

admin

x

Guarda anche

Box Office: Tartarughe Ninja subito in vetta

La nuova pellicola Tartarughe Ninja conquista il Box Office e vola subito in testa alla ...

Condividi con un amico