Home » Cinema » Magda “non ce l’ha fatta più”. Addio Irina Sanpiter

Magda “non ce l’ha fatta più”. Addio Irina Sanpiter

Aveva compiuto 60 anni pochi mesi fa, li aveva festeggiati in ospedale, all’Umberto I di Roma dove ormai praticamente viveva a causa di una malattia lunghissima che l’ha sfiancata, devastata, davvero fino a non poterne più. Se ne va così, con quella frase simbolo (“Non ce la faccio più!”)  applicata purtroppo a una realtà triste e dolorosa, l’attrice russa Irina Sanpiter … la famosissima “Magda” del film “Bianco, Rosso e Verdone” del 1981  (video).

Quell’incontro fortunato con Verdone

Nata a Mosca nel 1957, laureata in Scienze Politiche, iniziò a recitare prima nei teatri della capitale russa e poi anche al cinema. Giunta in Italia su invito della moglie dello sceneggiatore italiano Giorgio Arlorio, russa come lei,  venne presentata quasi per caso a Verdone che stava facendo il casting per il suo prossimo film e venne scelta senza nemmeno vedere una foto, così su due piedi. Purtroppo per via del forte accento fu doppiata (con quella fantastica cadenza piemontese che nessuno di noi mai dimenticherà) per cui non abbiamo mai conosciuto la sua voce e purtroppo, ancora, non l’abbiamo più neanche vista al cinema dopo quella fortunata pellicola.

Una malattia lunga trent’anni

Appena due anni dopo aver girato con Verdone scoprì di avere una rara forma di leucemia cronica che l’ha costretta a cure lunghe, a trasfusioni di sangue costanti, a ricoveri continui per oltre trent’anni. Si era aggravata negli ultimi tempi e trascorreva molto tempo in ospedale, rinunciando al lavoro di organizzatrice di eventi che svolgeva insieme al marito manager Toni Evangelisti. Stamattina l’ultima crisi e il decesso, che ha lasciato sconvolto l’amico Carlo Verdone. “Sono molto triste,addolorato. Ci vedevamo poco ma l’abbraccio, quando ci si incontrava, era sempre forte e pieno di dolce nostalgia” scrive il regista sul suo Facebook ricordando con malinconia gli altri attori di quel film, ormai quasi tutti scomparsi. “Ma fortunatamente il cinema ci ferma nel tempo”, aggiunge Verdone. Ed è vero. Ferma nel tempo anche un solo personaggio, se interpretato con bravura. E Irina ci lascerà per sempre “Magda” in eredità … con quel suo mitico, profetico “Non ce la faccio piùùù!”.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Baby-G, orologio per ragazze indistruttibili

Baby-G l’orologio per ragazze attive e dal carattere forte. Da Hub e Casio arriva un ...

Condividi con un amico