Home » Ecologia » Umberto Veronesi: l’atomo l’unica soluzione possibile

Umberto Veronesi: l’atomo l’unica soluzione possibile

Umberto Veronesi alla sua prima apparizione in Parlamento da presidente designato dell’Agenzia per la sicurezza nucleare, davanti alle Commissioni riunite Attività produttive e Ambiente della Camera, ha approfittato per lanciare delle frecciatine contro chi non crede nella sua nomina e mostra di avere ancora riserve e timori sul nucleare.

Infatti, Veronesi ha sottolineato che l’atomo è l’unica soluzione possibile, spiegando: ‘adesso c’è la fissione nucleare, tra 20 anni ci sarà la quarta generazione che non avrà più scorie e poi negli anni ’70 arriverà la fusione. Se abbiamo amore per i nostri figli e i nostri nipoti dobbiamo intraprendere questa strada, perchè saranno loro che intorno al 2120 vivranno la tragedia della carenza di energia’.

Mentre per quanto riguarda la sua nomina, riferendosi a tutte quelle persone che parlano di un suo ripensamento all’incarico, a causa di alcune dichiarazioni apparse sul giornale ‘Financial Times’, ha ribadito il suo impegno, poi con una battuta ha respinto anche le accuse di chi lo considera troppo anziano per questo ruolo, dichiarando: ‘qualcuno ha detto che sono vecchio: è vero ho 86 anni, ma non ho l’Alzheimer e leggo ancora senza occhiali’.

Nonostante ciò, Umberto Veronesi ha assicurato che se non sarà confermato come presidente non ne farà una ‘malattia’, visto che i suoi familiari e collaboratori sono contrari a questa sua scelta, anche se non è riuscito a mascherare la delusione per l’opposizione da parte del Pd alla sua nomina.

Daniela Amitrano

x

Guarda anche

Terremoto: trema a sorpresa la Svizzera

Se le Alpi sono così alte e belle lo devono a spinte della Terra che ...

Condividi con un amico