Home » Ecologia » Il prezzo del petrolio rischia di aumentare

Il prezzo del petrolio rischia di aumentare

I risultati contenuti all’interno del rapporto mensile dell’agenzia internazionale dell’energia (Aie) sono tutt’altro che incoraggianti, anzi prospettano un quadro decisamente allarmante e preoccupante per le economie dei vari paesi.

Infatti, hanno mostrato che, se la domanda di petrolio continuerà a crescere ancora di più, come in questi ultimi cinque mesi, ciò provocherà un elevato aumento del prezzo di questo bene, che avrà conseguenze devastanti su tutti, soprattutto sui consumatori finali che saranno i più colpiti dai rincari, sia con bollette più care, ma anche perché costretti a dover guardare crescere in modo esagerato i prezzi dei carburanti, che già oggi sono decisamente alti.

Al momento, la domanda è arrivata a 89,3 milioni di barili al giorno, superando così del 3,3% il periodo critico raggiunto nel 2009, anche se, secondo le stime dell’Aie, questa cifra è destinata a crescere ancora di più fino ad arrivare a 1,5 milioni di barili in più al giorno.

Tra le cause di questo forte aumento ci sono i consumi fatti registrare da Cina e Stati Uniti, insieme alla complicità delle temperature rigide di questo ultimo periodo.

admin

x

Guarda anche

No fracking! La Scozia contro gli scavi del petrolio

Sapete cosa è il “fracking”? La parola viene da HYDROFRACKING ovvero aprire delle fratture nel ...

Condividi con un amico