Home » Ecologia » Caccia: fa discutere il tempo impiegato dalla Regione Sicilia per respingere ricorso

Caccia: fa discutere il tempo impiegato dalla Regione Sicilia per respingere ricorso

Ormai sentire parlare di amministrazione pubblica italiana lenta non sorprenderà molte persone, anche se il caso che riguarda la Regione Sicilia saprà sicuramente sbalordirci ancora, visto che quest’ultima ha impiegato 17 anni per esaminare, valutare e respingere il ricorso di due associazioni animaliste, che chiedevano di sospendere l’abbattimento di volpi e cornacchie nei pressi di un’area faunistica.

Una vicenda davvero pazzesca, soprattutto se si pensa che ormai, dopo tutti questi anni, non esiste più la zona di ripopolamento e cattura, ne tantomeno la vecchia legge regionale sull’attività venatoria per cui era stato presentato il ricorso, che non può non creare in ognuno di noi una profonda indignazione.

Infatti, è davvero ingiustificabile tutto questo tempo, dal momento che 15 anni fa era stato anche rilasciato il parere del Cga (Consiglio di giustizia amministrativa) richiesto dalla Regione per concludere la lunga trafila burocratica.

admin

x

Guarda anche

Adesso il rinoceronte bianco è sparito davvero

Un tempo popolavano l’Africa in branchi numerosissimi, ed erano belli, con quel colore grigio chiaro ...

Condividi con un amico