Home » Ecologia » Ministro neozelandese, l’incidente della Rena è la peggiore catastrofe marittima

Ministro neozelandese, l’incidente della Rena è la peggiore catastrofe marittima

Cresce sempre di più la preoccupazione per la ‘Rena’, il porta containers liberiano incagliatosi in una baia della Nuova Zelanda mercoledì scorso per colpa del mare in tempesta, visto che dall’imbarcazione sono fuoriusciti circa 130-350 tonnellate di carburante, una quantità questa molto più elevata di quella ipotizzata fino ad ora, che rischia di avere effetti devastanti sull’ambiente.

Tanto che il ministro dell’Ambiente neozelandese, Nick Smith, ha definito l’incidente la ‘peggiore catastrofe marittima’ del paese, anche se la situazione rischia di precipitare ulteriormente, dal momento che si teme che lo scafo del Rena possa rompersi, liberando 1.700 tonnellate di idrocarburi sulla barriera Astrolabio, al largo della città di Tauranga, che condannerebbe così la sua ricca fauna e flora.

Un incidente questo che, purtroppo, ancora una volta mostra quanto il mare sia esposto a numerosi pericoli, che rischiano di compromettere non solo gli equilibri di quest’ultimo, ma anche quello delle popolazioni vicine.

admin

x

Guarda anche

E la spazzatura finì nel motore dell’aereo

Noi italiani siamo sempre lì a protestare contro le innovazioni nel campo dello smaltimento dei ...

Condividi con un amico