Home » Ecologia » Stop alla vivisezione sugli animali domestici

Stop alla vivisezione sugli animali domestici

Ieri è stato un giorno molto importante per tutte quelle persone che da sempre si battono per dire no alla vivisezione sugli animali perché considerata un’ingiustificata tortura che deve essere fermata, visto che la Commissione affari sociali della Camera ha approvato un emendamento alla legge comunitaria 2011 che vieta l’allevamento di animali domestici destinati alla vivisezione.

Una vera svolta questa che finalmente metterà fine a quelle immagini orribili che noi tutti ben conosciamo, in cui innocenti gattini e cagnolini sono costretti a soffrire senza nemmeno avere la possibilità difendersi, dove molti di loro, purtroppo, non conosceranno mai né una carezza, nè tantomeno la luce del sole.

La norma approvata, inoltre, prevede anche il divieto di esperimenti sugli animali senza anestesia o analgesia, qualora provochino dolore, e l’utilizzo di scimmie antropomorfe e di specie in via d’estinzione a meno che non risulti obbligatorio da legislazioni o da farmacopee nazionali o internazionali o non si tratti di ricerche finalizzate alla salute dell’uomo, oltre l’obbligo di garantire lo sviluppo di metodi alternativi.

Proprio per riuscire a sviluppare metodi alternativi, che possano in futuro rendere gli animali non più indispensabili, sono stati stanziati dei cospicui finanziamenti, che mirano anche alla formazione di personale esperto nella sostituzione degli animali con metodi in vitro.

Ora, dopo questa splendida notizia, non resta che augurarci che sia trovato al più presto un nuovo metodo, in modo che nessun animale sia costretto mai più soffrire, dal momento che l’anestesia o qualunque altro medicinale può alleviare solo il dolore fisico.

admin

x

Guarda anche

Adesso il rinoceronte bianco è sparito davvero

Un tempo popolavano l’Africa in branchi numerosissimi, ed erano belli, con quel colore grigio chiaro ...

Condividi con un amico