Home » Ecologia » Bracconieri uccidono 75 animali protetti nel Ruaha National Park in Tanzania

Bracconieri uccidono 75 animali protetti nel Ruaha National Park in Tanzania

Dal rapporto del Ruaha National Park (Runapa) emerge un quadro davvero molto preoccupante, visto che negli ultimi 5 anni oltre 75 animali selvatici protetti sono stati uccisi dai bracconieri nel Parco di Iringa, nella regione sud-occidentale della Tanzania, che rischia di avere gravi conseguenze per la fauna di quest’area.

Tra le vittime, oltre a giraffe e elefanti, ci sono anche 15 bufali, 10 zebre e 30 gazzelle, un vero e proprio massacro che, a quanto pare, né i vertici del Parco, né tantomeno i capi dei villaggi limitrofi riescono ad impedire, nonostante l’impegno dimostrato.

I responsabili di quanto sta accadendo sono principalmente uomini del villaggio di Kipera, nella zona rurale della regione di Iringa, che incuranti dei divieti continuano a uccidere animali, anzi il loro numero, secondo quanto riferiscono alcuni capi villaggio, starebbe aumentando a causa del crescente costo della vita e della crisi economica della Tanzania.

admin

x

Guarda anche

Adesso il rinoceronte bianco è sparito davvero

Un tempo popolavano l’Africa in branchi numerosissimi, ed erano belli, con quel colore grigio chiaro ...

Condividi con un amico