Home » Ecologia » Uomini non responsabili del riscaldamento climatico

Uomini non responsabili del riscaldamento climatico

A difendere gli uomini dall’accusa di essere i responsabili del riscaldamento climatico ci pensa l’accademico tedesco, Werner Weber, puntando il suo dito accusatore contro il Sole, colpevole, secondo lui, della metà dell’innalzamento della temperatura di 0,8 gradi registrata negli ultimi 150 anni.

Infatti, Weber, mensionando anche i dati della ricerca realizzata da un gruppo di scienziati guidati dall’ex ministro dell’ambiente della città-Stato di Amburgo, Fritz Vahrenholt, sostiene che i campi magnetici sprigionati dalle macchie solari provocano variazioni consistenti e durature sulla temperatura terrestre, come è già accaduto in passato, visto che circa Mille anni fa in Groenlandia si sarebbe addirittura potuto coltivare per il clima particolarmente caldo.

Motivo per cui quest’ultimo considera esagerato l’allarmismo creato dalla comunità scientifica internazionale e dagli esperti dell’Onu al riguardo, soprattutto perché l’attività del Sole sarebbe già in diminuzione da 15 anni.

admin

x

Guarda anche

Ecco i cambiamenti ecologici da temere

Dalle parole ai fatti. Dopo tanti convegni e teorie, IN PRATICA, quali sono i cambiamenti ...

Condividi con un amico