Home » Ecologia » Greenpeace: gli italiani dicono no alla pesca dannosa per l’ecosistema marino

Greenpeace: gli italiani dicono no alla pesca dannosa per l’ecosistema marino

Il popolo italiano è unito nel dire ‘no’ a quel tipo di pesca che utilizza metodi pericolosi per l’ecosistema marino, almeno secondo quanto emerge dal sondaggio ‘Tonno in scatola, dì la tua’, che Greenpeace ha lanciato lo scorso novembre.

Infatti, il 97% ha dichiarato che non acquisterebbe del tonno in scatola se sapesse che per pescarlo sono stati usati metodi dannosi, anche se molto spesso ciò non avviene per colpa di una scarsa informazione da parte delle aziende che producono questo prodotto, come lamenta ben il 97% degli italiani.

Motivo per cui il 51% invita le aziende produttrici di tonno ad usare solo metodi di pesca sostenibili, il 34% a fornire maggiori informazioni al riguardo sulle etichette e il 13% a promuovere la creazione di una rete di riserve marine, in modo da tutelare soprattutto quelle specie in pericolo.

Nel commentare i risultati del sondaggio, la responsabile campagna Mare di Greenpeace Italia, Giorgia Monti, ha dichiarato: ‘il messaggio lanciato dai consumatori alle aziende è chiaro: non vogliono più essere complici ignari della distruzione del mare’

admin

x

Guarda anche

Greenpeace contro Samsung non partecipe alla lotta al cambiamento climatico

Greenpeace contro Samsung. L’organizzazione ambientalista punta il dito contro il colosso sudcoreano accusato di non ...

Condividi con un amico