Home » Ecologia » Apa Sherpa, meno ghiaccio sul monte Everest

Apa Sherpa, meno ghiaccio sul monte Everest

Il ghiaccio sul monte Everest starebbe diminuendo sempre di più, almeno secondo quanto riferisce colui che è stato in grado di conquistare la vetta per ben 21 volte, l’alpinista nepalese Apa Sherpa, che durante un’intervista all’emittente francese France 24, rilasciata dopo aver portato a termine la prima parte del suo trekking sull’Himalaya, dove percorrerà 1700 chilometri in 120 giorni, ha manifestato tutta la sua preoccupazione.

Infatti, al riguardo, ha spiegato: ‘nel 1989, quando ho scalato l’Everest per la prima volta, c’erano molta neve e ghiaccio -aggiungendo- ora invece per la maggior parte è nuda roccia, e questo causa molte più valanghe pericolose per gli scalatori. Non posso dire cosa succederà nel futuro, ma posso sicuramente affermare che è già cambiato molto’.

Parole queste che trovano conferma in uno studio realizzato dal Centre for Integrated Mountain Development pubblicato lo scorso anno in Nepal, che ha evidenziato come in 30 anni ci sia stata una perdita del 21% dei ghiacci, sebbene non tutti, a quanto pare, sembrano condividere tale stima, anzi, secondo una ricerca della Nasa pubblicata su Nature, questa perdita sarebbe, invece, pari a zero.

admin

x

Guarda anche

Ecco i cambiamenti ecologici da temere

Dalle parole ai fatti. Dopo tanti convegni e teorie, IN PRATICA, quali sono i cambiamenti ...

Condividi con un amico