Home » Ecologia » Stop alle importazioni di frigoriferi di seconda mano per il Ghana

Stop alle importazioni di frigoriferi di seconda mano per il Ghana

Il Ghana, paese dell’Africa occidentale, dice stop alle importazioni di frigoriferi di seconda mano contenenti sostanze chimiche fuorilegge in Usa ed Ue che possono essere molto dannosi non solo per l’ambiente, visto che sono altamente inquinanti, ma anche avere gravi conseguenze sul sistema energetico.

Infatti, al riguardo, i funzionari governativi del Ghana hanno sottolineato come questi frigoriferi che richiedono un più elevato consumo di energia non sono affatto compatibili con il sistema energetico del paese, diverso da quello dei paesi importatori.

Proprio per questo motivo, ovvero tutelare l’ambiente e ridurre i consumi, il Ghana ha anche introdotto un sistema dei sconti per l’acquisto di uno nuovo frigorifero in cambio di quello usato.

admin

x

Guarda anche

La discoteca “vegetale” di Tokyo… fa bene alle piante?

E’ l’idea nata da una start-up della capitale giapponese, la Midtown Design Touch, che ha ...

Condividi con un amico