Home » Ecologia » Finalmente l’Australia riconosce il legame tra siccità e cambiamenti climatici

Finalmente l’Australia riconosce il legame tra siccità e cambiamenti climatici

L’Australia dopo aver sempre negato il legame che c’è tra siccità e cambiamenti climatici sembra fare un importante passo indietro, rivedendo la sua posizione al riguardo, anche a fronte di quanto sta accadendo nelle ultime settimane nel paese, visto che è alla prese con una grave emergenza siccità che sta causando seri danni.

Infatti, nel commentare questo cambio di rotta, il direttore delle campagne di Greenpeace, Alessandro Giannì, ha spiegato: ‘prima d’oggi non avevano voluto credere a nessuno. Non a Greenpeace, non ai governi di Paesi preoccupati per il cambiamento del clima come gli Stati Insulari del Pacifico, o le Maldive, che rischiano di finire sott’acqua. Nemmeno agli esperti australiani come il professor David Karoly, dell’Università di Melbourne che ha dichiarato: ‘Stiamo vedendo esattamente quello che avevamo previsto venti anni fa’.

Una svolta, questa, che non può non lasciare ben sperare in un maggiore impegno da parte dell’Australia nella lotta ai cambiamenti climatici, dato che fino a questo momento una delle sue priorità, come sottolinea Giannì, è stata principalmente quella di tutelare gli interessi dei poteri più forti, ovvero delle imprese di estrazione ed esportazione di carbone, rifiutandosi anche di firmare, insieme a Canada, Giappone, Russia e Stati Uniti, il Protocollo Kyoto.

admin

x

Guarda anche

Ecco i cambiamenti ecologici da temere

Dalle parole ai fatti. Dopo tanti convegni e teorie, IN PRATICA, quali sono i cambiamenti ...

Condividi con un amico