Home » Ecologia » Stop ai capi d’angora per H&M

Stop ai capi d’angora per H&M

LAV (Lega Anti Vivisezione) definisce responsabile la decisione di H&M, una delle più grandi aziende di abbigliamento del mondo, di sospendere la vendita di capi realizzati con la lana dei conigli d’angora, soprattutto dopo il video denuncia della Peta che mostra quali atroci sofferenze questi poveri animali sono costretti a subire.

Opinione, questa, che in tanti condividevano, visto che nulla può giustificare quello che viene inferto a questi conigli, a cui il pelo viene letteralmente strappato via mentre sono ancora vivi, anzi, come la Lav, sicuramente si augurano che tutte le aziende di moda avviino presto un percorso per lo sviluppo di una moda cruelty free, ovvero senza alcun materiale di origine animale.

admin

x

Guarda anche

Il Sahara ci dimostra il rischio che corriamo

Siamo abituati a considerarlo una macchia gialla sulla mappa, uno dei più grandi deserti del ...

Condividi con un amico