Home » Ecologia » Il 5 febbraio 2014 si celebrerà la prima Giornata nazionale contro lo spreco alimentare

Il 5 febbraio 2014 si celebrerà la prima Giornata nazionale contro lo spreco alimentare

Il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, in occasione della presentazione del gruppo di lavoro che avrà il compito di definire il Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare (Pinpas), ha annunciato che il 5 febbraio diventerà la Giornata nazionale contro lo spreco alimentare.

Un problema, questo, davvero serio che, purtroppo, interessa in particolar modo il nostro paese, visto che, secondo quanto rivela l’Osservatorio Waste Watcher, gli sprechi alimentari domestici in Italia ammontano a 8,7 miliardi di euro, ovvero pari allo 0,5% del Pil.

Al riguardo, nel commentare tali dati, il ministro Orlando ha affermato: ‘è un paradosso che mentre aumentano le persone che hanno difficoltà ad accedere alle risorse alimentari, siano sempre più gli sprechi di cibo. Non bisogna poi dimenticare che il cibo buttato via diventa un costo, un rifiuto: è come se si gettasse l’acqua e l’energia che sono state utilizzate per produrlo’.

Un’opinione che non può essere condivisa e far riflettere ognuno di noi su questa situazione, che si spera possa migliorare anche grazie al gruppo di lavoro istituito, composto da Segrè, dal chimico Vincenzo Balzani, dalla regista Maite Carpio, dall’attore Giobbe Covatta e dalla scrittrice Susanna Tamaro, che il 5 febbraio 2014, quando si celebrerà la prima Giornata nazionale contro lo spreco alimentare, si riunirà in una consulta di Stati generali per definire, insieme ad enti, associazioni, organizzazioni e imprese, il Pinpas.

Infatti, se il paese iniziasse ad adottare comportamenti più sostenibili in tutta la filiera alimentare, dando più valore al cibo, si potrebbe assistere ad un importante cambiamento, dato che, come emerge dai monitoraggi di Last Minute Market, in un anno si potrebbero recuperare in Italia 1,2 milioni di tonnellate di alimenti che rimangono sui campi, più di 2 milioni di tonnellate di cibo dall’industria agro-alimentare e oltre 300mila tonnellate dalla distribuzione.

admin

x

Guarda anche

Storia di Robbie, che difende la natura da Trump

Potremmo intitolarlo “Davide contro Golia” dove Davide è un bimbo di 10 anni, Robbie Bond, ...

Condividi con un amico