Home » Ecologia » WWF accoglie con favore la riforma della Commissione generale per la pesca nel Mediterraneo

WWF accoglie con favore la riforma della Commissione generale per la pesca nel Mediterraneo

L’accordo raggiunto ieri a Roma alla Commissione generale per la pesca nel Mediterraneo (CGPM), in cui Ue, Albania, Algeria, Bulgaria, Croazia, Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Israele, Italia, Giappone,Libano, Libia, Malta, Monaco, Montenegro, Marocco, Romania, Slovenia, Spagna, Siria, Tunisia e Turchia hanno dato il via a quella che la commissaria Ue alla pesca, Maria Damanaki, ha definito una grande riforma per la trasformazione di tale organismo per la difesa della pesca sostenibile, è stata accolta con soddisfazione dal WWF.

Infatti, secondo il WWF, questa riforma rappresenta un passo importante per conseguire la sostenibilità delle attività di pesca nel Mediterraneo, soprattutto se si pensa che il 90% degli stock ittici dell’area risultano essere sovrasfruttati, dota che il nuovo accordo definisce chiari obiettivi di conservazione e mezzi per raggiungerli.

Tra i principali passaggi accolti con favore dal WWF troviamo quello che riguarda gli stock ittici che devono essere ripristinati e mantenuti al di sopra dei livelli in grado di produrre il rendimento massimo sostenibile, i piani di gestione che devono essere basati su un approccio ecosistemico alla pesca e devono fare uso delle migliori conoscenze scientifiche disponibili come meccanismo per garantire la sostenibilità di ogni attività di pesca e infine la CGPM che deve adottare formalmente le zone di restrizione per la pesca (FRA) per la protezione degli ecosistemi marini vulnerabili e degli habitat essenziali per il pesce, insieme a misure volte a garantire parità di condizioni nella realizzazione degli obiettivi di conservazione, il rispetto delle norme della CGPM, la trasparenza e la partecipazione aperta di tutte le parti interessate.

admin

x

Guarda anche

Il Sahara ci dimostra il rischio che corriamo

Siamo abituati a considerarlo una macchia gialla sulla mappa, uno dei più grandi deserti del ...

Condividi con un amico