Home » Ecologia » Obama lancia allarme per la riduzione di emissioni CO2

Obama lancia allarme per la riduzione di emissioni CO2

Contemporaneamente alla presentazione del target sulle energie rinnovabili, la casa Bianca lancia un nuovo allarme clima: la non riduzione delle emissioni di CO2 costerà agli USA 150 miliardi di dollari all’anno; costo che salirà del 40% per ogni decennio di ritardo in quest’azione.

Allarme, questo, che ha diviso l’opinione pubblica americana tra democratici, che sostengono la proposta di Obama, e repubblicani che, al contrario, criticano quanto dichiarato poiché ciò comporterebbe un calo della produzione di carbone, con conseguente chiusura degli stabilimenti e perdita di lavoro per gli impiegati, e un elevato aumento del costo dell’elettricità.

A tal proposito, sono state dure le parole del presidente di American Prosperity, Tim Phillips, il quale ha dichiarato: “Obama dichiara guerra all’energia a basso costo con regole che pesano e mandati non realistici. E’ il momento per gli americani di farsi sentire e inviare un messaggio chiaro, ovvero che non possono permettersi di pagare l’ideologia ambientale di Obama”.

admin

x

Guarda anche

Cambiamento climatico aumenterà turbolenze in aereo

Il cambiamento climatico minaccia anche i viaggi in aereo. Lo prevede uno studio condotto dalle ...

Condividi con un amico