Home » Ecologia » Scoperti microrganismi viventi nelle profondità dei laghi dell’Antartide

Scoperti microrganismi viventi nelle profondità dei laghi dell’Antartide

Un’inaspettata scoperta è stata realizzata dai ricercatori dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, il cui team è stato guidato dal prof. Carlo Barbante: nei laghi subglaciali dell’Antartide c’è vita.

La scoperta è frutto di un accurato lavoro, portato avanti attraverso una nuova tecnica di perforazione a caldo delle acque glaciali antartiche, dalle quali sono stati prelevati dei campioni popolati da microrganismi viventi.

Questi campioni sono stati poi analizzati dal Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università veneta e, a detta di Barbante, gli ecosistemi lì presenti potrebbero avere un ruolo importante nello scambio di nutrienti con le acque del Mar di Ross, nell’Oceano Meridionale che circonda l’Antartide.

Una scoperta, dunque, di grande importanza, perché ha dimostrato che anche in luoghi subglaciali, dove non c’è mai luce, la vita continua a rigenerarsi.

admin

x

Guarda anche

La discoteca “vegetale” di Tokyo… fa bene alle piante?

E’ l’idea nata da una start-up della capitale giapponese, la Midtown Design Touch, che ha ...

Condividi con un amico