Home » Ecologia » MUOS, provato il danno alla salute secondo il TAR di Palermo

MUOS, provato il danno alla salute secondo il TAR di Palermo

I giudici del TAR di Palermo hanno dichiarato che i lavori di costruzione delle mega-antenne americane in territorio di Niscemi (Caltanissetta) devono fermarsi immediatamente. Ci sarebbe infatti il provato pericolo di danni alla salute. La sentenza ha di fatto accolto il ricorso del comune di Niscemi che si era rivolto al tribunale non avendo più altri su cui sperare.

Nonostante le dichiarazioni del console americano, dei militari che pure abiteranno lì, sotto le antenne MUOS, i quali hanno detto più volte che mai alcun problema si è registrato negli altri centri sparsi per il mondo, la gente di Niscemi e gli ambientalisti non smettono la loro battaglia. Il sistema MUOS serve all’esercito americano per intercettare comunicazioni satellitari, ma quel che si teme è che queste potentissime onde possano in qualche modo avere effetti sulla salute della gente. Il raggio di azione del MUOS racchiude tutta la Sicilia, lasciando fuori solo Messina e Trapani!
Oggi il tribunale di Palermo, dopo aver esaminato documenti e perizie, ha dato ragione alla gente di Niscemi e al presidente della regione, Crocetta, che già due volte aveva ordinato lo stop dei lavori. Il problema del MUOS è che si tratta di un sistema militare, e la competenza militare spetta a Roma. La Sicilia e il suo governo possono fare ben poco per fermare i lavori, tranne appunto combatterli a colpi di sentenze e ricorsi al TAR, rendendo la vita dell’esercito USA un vero inferno!
Grazia Musumeci

admin

x

Guarda anche

Il Sahara ci dimostra il rischio che corriamo

Siamo abituati a considerarlo una macchia gialla sulla mappa, uno dei più grandi deserti del ...

Condividi con un amico