Home » Ecologia » La rarissima “balena” avvistata in Pakistan

La rarissima “balena” avvistata in Pakistan

L’hanno avvistata, catturata e lasciata di nuovo libera. Un po’ perchè non la conoscevano bene un po’ perchè è talmente rara che forse anche ai pescatori è sembrato un peccato ucciderla. Succede in Pakistan, dove si è fatta viva questa specie sconosciuta di “balena”, se tale si può chiamare. Il suo nome scientifico è Mesoplodonte di Longman (indopacetus pacificus) ed è stata individuata di recente nei nostri mari, tanto che ancora non sappiamo nulla di lei.

Difficile vederla, ancor di più catturarla. L’equipaggio che l’ha pescata in Pakistan ha avuto il buon senso di capirlo e di restituire l’animale al mare, ma se si spargesse la voce delle zone in cui il Longman vive potrebbe scatenarsi la crudele curiosità dei balenieri. Per questo i pescatori sono tenuti al silenzio sulla zona esatta in cui è avvenuto il raro incontro. I pakistani, per fortuna, sono stati ben preparati da un progetto ecologico del 2012 a riconoscere le specie diverse dal tonno che ogni tanto si impigliano nelle loro reti.

Nemmeno noi riveleremo le zone in cui questo cetaceo raro è più comune. Sicuramente quello finito in Pakistan era un po’ fuori mano, rispetto al solito, ma potrebbe anche essere un “pioniere”, una sorta di avanguardia che testimonia una espansione dell’habitat dell’animale. Certo è che i pescatori di tonni sono i più stretti collaboratori degli attivisti green, perchè un po’ ovunque sanno riconoscere le specie da proteggere dalle altre e quasi sempre liberano gli animali in via di estinzione. Purtroppo tanti altri, invece, cercano la gloria di un momento, o peggio, il cibo da far finire sui vari mercati … ed è da questi che animali come il Longman vanno difesi.
G.Musumeci

admin

x

Guarda anche

Rispettare l’ambiente anche curando le ferite. Ecco come

Alzi la mano chi non ama l’acqua ossigenata! L’adorano tutti, perché contrariamente all’alcool disinfettante non ...

Condividi con un amico