Home » Ecologia » Ecco i progetti ecologici migliori secondo le Nazioni Unite

Ecco i progetti ecologici migliori secondo le Nazioni Unite

Soluzioni “verdi” per rispettare le necessità dell’ambiente ma anche per permettere ai più poveri di vivere bene, senza spendere troppo denaro. Sono tante le idee in giro per il mondo raccolte da un programma delle Nazioni Unite chiamato “Momentum for a Change” (il momento del cambiamento). Eccone alcuni esempi.

C’è il progetto belga “Lighten the Energy Bill” prodotto dalla compagnia EcoNation che si basa su sistemi di illuminazione efficienti ed ecosostenibili che hanno fatto risparmiare milioni di euro e tonnellate di anidride carbonica al mondo; c’è il sistema di gestione dell’acqua “Bhungroo” che preserva le raccolte idriche sottoterra, in India, per usarle solo al vero bisogno; c’è il “Building Storm Resistant Houses Project” che si sta testando in Vietnam e che ha aiutato 245 famiglie a sopravvivere alle tempeste tropicali, risparmiando in fatto di materiali di costruzione e di spese dei cittadini.
E ancora vanno ricordati progetti come “Community‐Based Flood Early‐Warning System”, il sistema tecnologico che monitora i livelli delle acque nelle terre himalayane, avvisando gli abitanti su alluvioni e piogge grazie a messaggi telefonici in tempo reale; e le lampade solari e filtri per il riscaldamento ecologici che si usano ormai in Indonesia al posto del cherosene, o lo “SmartSense”, un sistema tecnologico per monitorare la dispersione di energia che sta coinvolgendo centinaia di migliaia di auto nella inquinatissima Malesia. Peccato che si registrino pochissime idee legate invece al mondo occidentale, sicuramente più inquinato di tutti questi Paesi messi insieme.

admin

x

Guarda anche

Il buco nell’Ozono si sta richiudendo

Il primo “avvistamento” del buco nell’Ozonosfera risale agli anni Cinquanta del secolo scorso. Inizialmente non ...

Condividi con un amico