Home » Ecologia » L’allerta meteo va bene, ma non se diventa esagerazione

L’allerta meteo va bene, ma non se diventa esagerazione

Quello che sta succedendo, questo inverno, in Sicilia è sicuramente un evento eccezionale. Nel solo mese di febbraio è caduta la stessa quantità di pioggia che di solito cade in sei mesi, e l’isola ne è uscita sconvolta. A parte i danni fisici (frane, smottamenti, mareggiate, grandine) ci sono anche i danni morali, in una popolazione abituata a convivere col sole da secoli! Esiste certamente un fenomeno nuovo che forse diventerà comune nei prossimi anni… e l’intensità di queste piogge spaventa.

La protezione civile ha lanciato l’allarme meteo un giorno sì e uno no, per un mese intero. Gli allarmi meteo sono cosa buona e giusta, sono mezzi che salvano la vita, in previsione di eventi eccezionali. Ma la meteorologia non è una scienza esatta e anche l’allerta meteo può sbagliare. Per esempio ci si comincia a chiedere se non sia il caso di lanciare questi “allarmi” solo quando siamo sull’orlo di un vero ciclone. Per intenderci, sarebbe giusto lanciare solo l’allarme ROSSO, l’ultimo della lista e lasciar correre i “gialli”, gli “arancioni” e i “verdi”. In fondo, l’inverno è la stagione di vento e pioggia, e non bisogna allarmare una città ogni volta che passa un temporale.

A breve si terrà una conferenza Stato-Città straordinaria proprio per decidere come regolamentare tutti questi allarmi, che mettono in confusione sindaci e cittadini. Accoglie la notizia con soddisfazione il sindaco di Catania, Enzo Bianco, che quest’anno ha avuto a che fare con la protezione civile anche troppe volte! Ribadiamo che l’allarme meteo è giusto, e va dato. Ma senza esagerare. E va detto anche che, al di là degli allarmi della protezione civile, siamo tutti esseri umani con occhi e cervello per valutare DA SOLI la pericolosità di una condizione meteo.

admin

x

Guarda anche

Per primi 6 mesi niente acqua per i bambini

Per i primi sei mesi di vita i bambini non hanno bisogno di acqua. A ...

Condividi con un amico