Home » Ecologia » Fotovoltaico in Italia: il quadro della situazione

Fotovoltaico in Italia: il quadro della situazione

Come va la percezione degli italiani relativamente all’energia pulita alternativa? Ce lo rivela uno studio del Politecnico di Milano sul fotovoltaico. Nel 2014, nel nostro Paese, sono stati installati 385 MW di potenza fotovoltaica, cioè il 22% in più rispetto all’anno precedente. E il record delle installazioni lo detengono i piccoli impianti, i pannelli domestici.

C’è da dire che il fotovoltaico, in Italia, va alla grande ormai da cinque anni sebbene con ritmi che subiscono più alti e bassi. Gli impianti installati più di due anni fa vanno controllati perché facilmente vanno incontro a progressiva consumazione e invecchiamento. Anche i nuovi impianti andrebbero controllati da persone competenti perché non è detto che chi li monta abbia tutte le carte in regola per farlo, sebbene dovrebbe essere così. Cosa fare, allora?

Per prima cosa controllare, ed eventualmente migliorare, gli accorgimenti di utilizzo e in seconda battuta controllare, e migliorare, la parte strutturale. Monitorare il pannello e il suo funzionamento è dunque importante, e farlo fare a un esperto anche. Il sistema di monitoraggio si può anche acquistare e installare senza bisogno di un tecnico. Poi, bisogna assicurare la pulizia continua dei pannelli, da effettuare almeno una volta l’anno. Infine, imparare a usarli bene: risparmiando l’uso degli elettrodomestici, non mandando lavatrici e lavastoviglie a mezzo carico, non tenendo aperto il frigo e così via. Negli impianti più vecchi, bastano 2.000 euro e qualche accorgimento extra per recuperare il 30% della funzionalità originale.

admin

x

Guarda anche

Rispettare l’ambiente anche curando le ferite. Ecco come

Alzi la mano chi non ama l’acqua ossigenata! L’adorano tutti, perché contrariamente all’alcool disinfettante non ...

Condividi con un amico