Home » Ecologia » Eco-asfalto dai rifiuti: nel 2016 anche in Italia

Eco-asfalto dai rifiuti: nel 2016 anche in Italia

Una nuova idea per eliminare i rifiuti? Trasformarli in asfalto. Sì, ma asfalto ecologico! Un’idea che in poco tempo eliminerebbe le discariche e aiuterebbe a migliorare lo stato delle strade. Sarà esclusiva dell’AMA di Roma, che l’ha pure brevettata per ottobre, l’uso di quei procedimenti che trasformeranno lo smaltimento dei rifiuti in materiale per la costruzione stradale.

Lo chiamano MB (Mineralized Biomass) ed è già in uso in tante parti del mondo come manto stradale per vie cittadine e piste ciclabili, a volte anche per piste di atletica. A Roma la produzione comincerà dal 2016 con l’obiettivo di estendere la produzione e la vendita in tutto il Paese.
Usare lo MB al posto dell’asfalto normale potrebbe portare a risparmi pari a 3-4 milioni di euro l’anno, sia nel campo dello smaltimento dei rifiuti che in quello della manutenzione stradale. Il MB si ottiene senza procedimenti chimici, solo rimescolando a freddo e compattando certi tipi di rifiuti. Se si pensa che solo a Roma e provincia si producono oltre 90.000 tonnellate di rifiuto organico che potrebbe diventare utile asfalto, provate a immaginare quel numero moltiplicato per tutte le discariche d’Italia. Inoltre, la produzione di questo materiale garantirebbe nuovi posti di lavoro grazie all’apertura di impianti per il trattamento dei rifiuti, i quali garantiscono assoluto rispetto dell’ambiente e dell’uomo che ci vive sopra.

admin

x

Guarda anche

Storia di Robbie, che difende la natura da Trump

Potremmo intitolarlo “Davide contro Golia” dove Davide è un bimbo di 10 anni, Robbie Bond, ...

Condividi con un amico