Home » Ecologia » Il riscaldamento del futuro viene dai mattoni

Il riscaldamento del futuro viene dai mattoni

I Romani antichi ci erano arrivati prima di noi, gli Arabi dell’anno Mille sapevano già come usare la muratura per la conduzione di aria fredda. Quello che stiamo scoprendo ora non è nuovo, ma è un rispolverare il genio antico e cercare di metterci in pari con invenzioni del passato che chissà perché abbiamo voluto dimenticare. Il riscaldamento potrà presto venire dai mattoni stessi che costituiscono le nostre case.

Una soluzione ideale per rispettare l’ambiente ed eliminare sprechi e costi. L’idea è venuta a due architetti colombiani, Miguel Niño e Johanna Navarro, che hanno deciso di modificare la struttura stessa dei mattoni edili in modo da farli diventare conduttori di calore. Il tutto in modo naturale, senza usare trucchi meccanici o energia. La forma stessa dei nuovi mattoni (vedi foto) crea tra uno strato e l’altro dei nuclei vuoti che automaticamente isolano l’ambiente e favoriscono la ventilazione. Il nuovo “triangolo bucato” permette di creare questi spazi tra le pareti che una volta riscaldate mantengono la temperatura più a lungo, rispetto a una parete tradizionale.

Il risparmio arriva in molti termini: risparmio di materiali, dato che non serviranno più tubi o altro per il riscaldamento; risparmio di sostanze inquinanti, perché il calore viene mantenuto e si usano meno termosifoni e stufe; risparmio economico, per lo stesso motivo; ma anche risparmio in termini di salute e benessere, dato che la nuova forma dei mattoni provoca un naturale isolamento acustico, allentando o eliminando del tutto i rumori esterni.

admin

x

Guarda anche

Rispettare l’ambiente anche curando le ferite. Ecco come

Alzi la mano chi non ama l’acqua ossigenata! L’adorano tutti, perché contrariamente all’alcool disinfettante non ...

Condividi con un amico