Home » Ecologia » Contro l’effetto serra arrivano i semafori

Contro l’effetto serra arrivano i semafori

Effetto serra, gas inquinanti, tossine nell’aria? Se noi uomini non sappiamo limitare l’uso dei carburanti ci costringerà a farlo una formula matematica. Un algoritmo ideato al MIT di Boston che regolerà dei semafori speciali. Il nuovo sistema, già in sperimentazione in alcune città in USA e in Svizzera, funziona in modo che i semafori regolino il traffico in base all’inquinamento al minuto.

In poche parole: l’algoritmo combina e incrocia i dati relativi alle emissioni dei veicoli con quelli dell’andamento del traffico in città, in base ai risultati che variano di volta in volta, il semaforo scatterà in rosso o verde con tempi più o meno rapidi. In questo modo eviterà che l’inquinamento ristagni troppo in una sola zona ma allo stesso tempo raccoglierà dati importanti per la ricerca.
I dati saranno dettagliati e raccolti “sul campo” e questo permetterà ai comuni ma anche agli enti come WWF e Legambiente di regolare le emissioni nocive in città. Da questo si studieranno i piani del traffico di volta in volta e si adegueranno le misure per smaltire le polveri inquinanti e per disperdere i fumi eccessivi, regalando alle città attimi di respiro utilissimi anche per la salute delle persone.
Le soluzioni suggerite dai semafori potranno portare all’aumento di biciclette, di car-sharing, ma anche alla risoluzione per un aumento del verde cittadino, arma principale contro l’inquinamento dell’aria. E naturalmente a incoraggiare l’uso di mezzi pubblici elettrici.

admin

x

Guarda anche

Il Sahara ci dimostra il rischio che corriamo

Siamo abituati a considerarlo una macchia gialla sulla mappa, uno dei più grandi deserti del ...

Condividi con un amico