Home » Ecologia » Caldo record anche a gennaio

Caldo record anche a gennaio

Se lo scorso anno 2015 è passato alla storia come “anno più caldo degli ultimi 136 anni”, il 2016 non promette nulla di buono nemmeno lui. Il mese di gennaio appena trascorso, dicono i dati NASA, è stato il più caldo dal 1880. E se nel 1880 quel caldo anomalo era giustificato dagli eccessi di inquinamento della piena era industriale, oggi quegli effetti si sono moltiplicati.

In pratica, noi uomini con le nostre emissioni nocive stiamo facendo cambiare il clima, abbiamo fatto sparire l’inverno. C’è poco da stare allegri, per voi amanti del mare e della spiaggia, perchè questo caldo non è naturale e ci toglie quel poco di acqua che rimane per dissetare tutto il pianeta. Gennaio 2016 ha fatto registrare lo scostamento dalla media più alto mai registrato nella storia, e per la quarta volta consecutiva da ottobre la temperatura sale di oltre un grado sopra la media.

Oltre all’inquinamento storico umano, quest’anno ha fatto la sua parte anche “El Nino”, la corrente calda oceanica che riscalda le acque e tende a far evaporare moltissimo, aumentando il termometro di 0,2 gradi centigradi. Questo unito alle emissioni di CO2 porta a un aumento di oltre l’80%. Si spera che passando “El Nino” un residuo di inverno torni a rinfrescare l’emisfero settentrionale del pianeta, altrimenti i danni alle colture ma anche alla salute saranno davvero tanti.
G.Musumeci

admin

x

Guarda anche

Il Sahara ci dimostra il rischio che corriamo

Siamo abituati a considerarlo una macchia gialla sulla mappa, uno dei più grandi deserti del ...

Condividi con un amico