Home » Ecologia » Divulgatori ambientalisti: conosciamo Licia Colò

Divulgatori ambientalisti: conosciamo Licia Colò

Possiamo chiamarli “divulgatori ambientalisti” sebbene siano in realtà dei conduttori di trasmissioni scientifiche a trecentosessanta gradi. Ma è indubbio che “Alle falde del Kilimangiaro”, così come “Ulisse” o come “Geo&Geo” in realtà mettono in primo piano il pianeta e le sue necessità, la natura in tutte le sue forme e i viaggi intesi come conoscenza e non sfruttamento di territori altrui.

Tra i divulgatori di questi messaggi ecologisti, certamente tutti avrete in mente Licia Colò. Veronese, classe 1962, Licia comincia a fare televisione giovanissima conducendo negli anni Ottanta “Bim Bum Bam” per il pubblico di bimbi di Italia 1. In seguito affianca Maurizio Costanzo in Buona Domenica quindi conduce da sola “L’arca di Noé” trasmissione di Canale 5 che le apre la strada verso la passione per la natura e i viaggi. Passione che non lascerà mai più. Da allora condurrà sempre trasmissioni a sfondo ecologista, come “Paese che vai” e “Geo&Geo”.

Passata alla RAI, continua a parlare di natura con “King Kong – un pianeta da salvare”, poi “Il pianeta delle meraviglie” e “Timbuctu”, tutte in onda su Rai 3. Nel 1998 parte la fortunata epopea de “Alle falde del Kilimangiaro” che con la scusa di diffondere notizie utili per i viaggiatori in realtà diffonde anche messaggi sani per il pianeta, nel nome del rispetto della natura e delle tradizioni dei popoli. Dal 2001 è anche fondatrice del quotidiano on line “animalieanimali”, di cui è anche direttore editoriale e che si occupa di animali, natura ed ambiente. Dal 2014 è passata ai canali satellitari conducendo trasmissioni sempre a sfondo ambientalista sul canale cattolico “TV 2000”

admin

x

Guarda anche

Il buco nell’Ozono si sta richiudendo

Il primo “avvistamento” del buco nell’Ozonosfera risale agli anni Cinquanta del secolo scorso. Inizialmente non ...

Condividi con un amico