Home » Ecologia » Come inquinare meno l’aria? Grazie alla “autostrada del cielo”

Come inquinare meno l’aria? Grazie alla “autostrada del cielo”

C’era una volta una serie TV chiamata “Highway to Heaven” (autostrada per il paradiso). Forse non siamo a quei livelli, ma la nuova “autostrada del cielo” potrebbe aiutarci a trasformare il nostro pianeta in un vero paradiso, come era un tempo. A partire dall’8 dicembre, infatti, su suggerimento dell’ENAV, verranno tracciate nuove rotte per gli aerei e tutti gli altri velivoli che viaggiano oltre gli 11.000, che annulleranno il famoso “zig zag” in cielo alla ricerca del segnale del radiofaro, facendo risparmiare carburante agli aerei e aria inquinata al mondo.

Come funzionano le “autostrade dei cieli”

Il risparmio, usando le nuove rotte, sarà -per l’Italia- meno 17,5 Km, ovvero un viaggio da nord a sud durerà appena 80 secondo meno. Una roba ridicola, penseranno in molti, perché a che servono 80 secondi in meno di carburante bruciato? A nulla, presi per se stessi, ma a molto se tutti gli aerei in transito li risparmieranno. Se 3.500 aerei useranno le rotte pensate apposta per il risparmio energetico, si otterrà un totale di 77 ore di inquinamento di meno… e questo non è poco! In 77 ore si spargono nell’aria 200.000 chili di carburante bruciato, quindi 200.000 chili di sostanze tossiche. Togliendo questa cifra, immaginate quanto ne guadagni l’aria in fatto di salute e pulizia.

Risparmio economico

Anche le compagnie aeree avranno enormi vantaggi dall’uso delle rotte speciali dei cieli, in quanto risparmieranno 75 milioni di euro in carburante! In Europa la “autostrada del cielo” è un progetto discusso da molti anni e Bruxelles ha fissato la prima sperimentazione per l’anno 2022. In Italia, però, ci stiamo provando con sei anni di anticipo. Se dovesse andare bene avremmo dimostrato quanto ci sta a cuore l’ambiente, ma potremmo anche cominciare a risparmiare prima. La sicurezza nei cieli sarà garantita ancora di più , grazie alle “autostrade del cielo”, perché come nelle vere autostrade ogni aereo entrerà sul percorso liberamente senza “piani di volo”, e verrà guidato dall’ENAV per la scelta della rotta che non si incrocerà mai con quella di altri aerei.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Pneumatici riciclati nella stalla

La scoperta del riciclo dei materiali inquinanti sta aprendo nuove prospettive in diversi settori. Decine ...

Condividi con un amico