Home » Ecologia » Metti un giardino sul bus urbano

Metti un giardino sul bus urbano

Metti un bel giardino sul bus urbano? E mettiamolo sì, come fanno in Spagna. Un’idea geniale per combattere l’inquinamento crescente delle maggiori città, come la capitale Madrid, e per creare bellezza e originalità in grado di attrarre turisti da tutto il mondo. La trovata è venuta all’azienda trasporti madrilena che con il progetto   Muévete en verde  (muoviti nel verde)  ha installato sul tetto dei bus delle linee urbane  27 e 34 dei rotoli di prato fresco sui quali coltivare, volendo, anche fiori e piantine.

Contro le emissioni di CO2

Lo scopo ovvio è quello di contrastare i livelli crescenti di CO2 e dato che il verde pubblico non basta più, meglio far circolare la campagna in giro! Ma non è solo una questione di inquinamento o di estetica, ci sono diversi vantaggi in questo nuovo modo di concepire i trasporti urbani. Per esempio il risparmio. Piante ed erba sui tetti del bus,  mantengono gli interni freschi per cui in estate si risparmia sull’aria condizionata fino a diverse migliaia di euro. C’è anche un risparmio d’acqua, in quanto il sistema di irrigazione deriva dagli stessi condizionatori dei bus che invece di scolare l’acqua per terra la convogliano verso gli innaffiatoi che irrigano le piante (le quali sono cresciute con sistema idroponico, senza terriccio). Il progetto si può applicare benissimo sia ai bus che vanno a benzina sia a quelli elettrici e comporta notevoli benefici per le aziende e per i comuni che lo adotteranno. I successi registrati in passato, con sistemi simili in uso per esempio a New York, hanno ispirato il progetto spagnolo con diverse migliorie in più. Infatti la superficie del tetto del bus può estendere il “prato” fino a coprire 15 ettari di verde in tutta la città.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Bimbi nati nei mesi freddi a rischio problemi respiratori

I bimbi nati nei mesi più freddi dell’anno sono più soggetti al rischio di soffrire ...

Condividi con un amico