Home » Ecologia » Se lo smog diventa… inchiostro

Se lo smog diventa… inchiostro

Viene dal MIT di Boston  la nuova idea che potrebbe in parte aiutarci a ripulire il mondo dall’inquinamento. Un gruppo di ricercatori ha infatti ideato il primo inchiostro “di smog”! Si tratta in poche parole di una sostanza scura, ricavata dall’addensamento dei fumi inquinanti delle auto e dai sedimenti che questi di solito scaricano nei nostri polmoni. Trattando tali sedimenti pericolosi in modotale da renderli quasi solidi ecco che si può incanalarli in dei dispositivi e usarli per scrivere!

Il ritorno dell’inchiostro, grazie al fumo

I fumi di scarico vengono raccolti grazie a un nuovo dispositivo chiamato  Kaalink, che viene applicato al tubo di scappamento filtrando i vapori dalle particelle inquinanti. Il risultato è doppio: da un lato l’auto emette scarichi più puliti e quindi non nocivi, dall’altro, il “nero” sedimentato dentro il Kaalink viene lavorato e trasformato in inchiostro per il modico prezzo finale di 25 dollari a cartuccia!  I nostri computer potranno presto stampare “grazie” allo smog e a guadagnarci, oltre al portafogli, saranno i nostri polmoni e le nostre automobili. Per ricaricare una cartuccia basta “girare in auto” per 45 minuti e riempire il Kaalink come si deve! Ma non solo… forse la produzione sarà tale da venire convogliata anche in dispositivi più piccoli. Insomma, potremmo tornare a usare le penne e la carta per amore di questo nuovo inchiostro!  Un inchiostro che tra l’altro resiste all’acqua e dona caratteri con dei neri di altissima qualità. La domanda rimane una sola… una volta inutilizzati i documenti scritti con questo inchiostro si potranno riciclare nella carta oppure i sedimenti di smog porteranno inquinamento in altro modo, nel mondo?

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Rispettare l’ambiente anche curando le ferite. Ecco come

Alzi la mano chi non ama l’acqua ossigenata! L’adorano tutti, perché contrariamente all’alcool disinfettante non ...

Condividi con un amico