Home » Ecologia » Si scatenano le “aurore australi”

Si scatenano le “aurore australi”

Il processo è identico a quello delle aurore boreali. I venti solari colpiscono l’atmosfera terrestre e, soprattutto alle estremità del pianeta, accendono le particelle di ossigeno creando colori magnifici impossibili da vedere da altre parti della Terra. Ne gode soprattutto il Nord, dalla Scandinavia alla Russia alla Groenlandia, ma un fenomeno simile avviene anche al Polo Sud e nelle sue immediate vicinanze (Australia meridionale e Nuova Zelanda).

Spettacolo in Nuova Zelanda

Nell’ultima settimana, in particolare, questo fenomeno del Sud, le “aurore australi”, sembra essersi scatenato con la potenza di uno spettacolo unico, visibile in modo perfetto dalla Nuova Zelanda. Cieli gialli, verdi, rosa in piena notte (si chiamano “aurore” per la luce che emanano, non perché avvengono al mattino) hanno tenuto milioni di neozelandesi e australiani con il naso all’insù. E ovviamente il web si è riempito di video straordinari (clicca qui, qui e qui).  Il motivo per cui le aurore (boreali o australi) sono visibili soprattutto ai poli è merito -è il caso di dirlo- del campo magnetico che protegge la Terra. Grazie a queste forze di attrazione che fanno “scivolare” letteralmente le particelle anomale lungo la superficie della sfera non solo evitiamo di essere colpiti da radiazioni pericolose (come quelle emesse dai venti solari) ma possiamo godere di questi spettacoli di luce incredibili. A volte le eruzioni solari sono veramente potenti, al punto che le scariche di particelle dei venti sono interminabili. In quel caso può avvenire che si vedano “aurore” anche a quote più basse (ad esempio negli Stati Uniti) per le boreali, o più alte (nord dell’Australia) per quelle australi. Ovviamente per vederle al meglio occorre trovarsi in campagna, lontani da fonti di inquinamento luminoso come sono le città. In ogni caso è una meraviglia che non finirà mai di stupire e che ci ricorda quanto siamo “poco” di fronte alla grandezza dell’universo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco i cambiamenti ecologici da temere

Dalle parole ai fatti. Dopo tanti convegni e teorie, IN PRATICA, quali sono i cambiamenti ...

Condividi con un amico