Home » Ecologia » Gelatina nelle acque canadesi

Gelatina nelle acque canadesi

Un recente fenomeno registrato in Canada vedeva i livelli dei laghi diminuire, invece che aumentare, dopo le forti piogge stagionali. Un controsenso che ha spinto alcuni scienziati (Università di Cambridge) a indagare e la scoperts è stata quantomeno sconcertante: l’acqua si sta trasformando letteralmente in gelatina. Un allarme non da poco perché non si tratterebbe di un fenomeno naturale ma dovuto a contaminazione chimica da parte di non si sa bene che fattore.

Le piogge acide e la gelatina

Le prime analisi condotte su campioni delle acque dei maggiori laghi canadesi, parte dei quali condivisi col territorio degli Stati Uniti, hanno rivelato la presenza di particelle acide, risultanti dalle alterazioni chimico-fisiche che si producono nei gas atmosferici quando i livelli di inquinamento sono eccessivi. Parliamo di piogge acide, insomma! Cadendo al suolo, queste piogge vanno a sciogliere i depositi di calcio ma se cadono in acqua alterano alcuni elementi come il plancton di acqua dolce. Scomparendo tale specie, ne prolifera indisturbata un’altra, in questo caso un organismo che tramuta l’acqua in gelatina.  Per ritrovare la giusta liquidità, le acque dei laghi canadesi dovrebbero ristabilire un giusto livello di calcio… cosa che una volta alterata richiede diversi anni! E nel frattempo? Nel frattempo non tutto è perduto. Il lavoro di scienziati e agricoltori in molte zone dei laghi ha riportato il ph dell’acqua a livelli accettabili, ma non si è del tutto scongiurato il pericolo della “gelatinizzazione”. Forse si dovrà imparare a sfruttare la nuova acqua dei laghi in maniera diversa. Si parla di  “nuovo stato ecologico” che magari non andrà a rovinare le colture, ma potrebbe compromettere la diffusione di acqua potabile dato che la gelatina, sebbene non velenosa, tende a ostruire tubi e condutture privando l’uomo della comodità dell’acqua in casa!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco come rendere il Mar Morto potabile

Immaginate un enorme lago situato al centro di una delle zone più aride del mondo, ...

Condividi con un amico