Home » Ecologia » Inquinamento, plastica anche nel sale marino

Inquinamento, plastica anche nel sale marino

A causa dell’inquinamento la plastica finisce anche nel sale marino. L’allarme arriva da ricerche condotte dalle università di New York a Fredonia e del Minnesota secondo cui la plastica che inquina gli oceani rischia di finire sulle nostre tavole anche attraverso il sale.

Nell’indagine i ricercatori hanno ricercato la presenza di plastica in sale, birra, e acqua potabile. Hanno analizzato 12 tipi di sale, tra cui 10 tipi di sale marino, arrivando a calcolare che ogni americano ingerisce in media 660 particelle di plastica ogni anno.

Lo studio statunitense segue a quello pubblicato ad agosto da un team di ricercatori spagnoli e condotto su 21 tipi di sale da cucina, ognuno dei quali risultato contaminato dalla plastica.

Alle medesime conclusioni sono giunti nei mesi scorsi gli scienziati inglesi, francesi e malesi che hanno condotto indagini relative a 17 tipi di sale di otto Paesi del mondo dall’Australia all’Iran, dal Giappone al Portogallo.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Amici a quattro zampe in ospedale in visita ai pazienti

Gli amici a quattro zampe potranno finalmente entrare in ospedale per fare visita ai pazienti ...

Condividi con un amico