Home » Ecologia » Ecco come riciclare i telefonini

Ecco come riciclare i telefonini

I cellulari oggi si cambiano come i calzini! Non si fa in tempo ad averne uno nuovo di zecca che subito ci lasciamo tentare dall’offertissima per quello (nuovissimo) dell’anno dopo! Con questo ritmo, oltre a svuotarci le tasche, inquiniamo l’ambiente e roviniamo la natura, dato che per produrre i cellulari  e i loro micro elementi si devastano miniere e paesaggi e per smaltirli diffondiamo nel mondo veleni. Eppure un modo per diminuire, se non fermare, questo processo adesso c’è.

Il telefonino si trasforma rispettando la natura

Dal 21 ottobre anche in Italia sarà possibile “riciclare” i cellulari in un modo ecologico e sicuro. L’idea viene dalla TIM ma sta coinvolgendo altri gestori telefonici. Si chiama “Io Riciclo” ed è rivolta a tutte quelle persone anziane che vogliono sbarazzarsi del vecchissimo cellulare a tastiera per passare allo smartphone ma anche ai giovani che cambiano telefono troppo spesso. La parola d’ordine è: limitare gli sprechi e l’inquinamento. Se volete proprio togliervi quel cellulare da casa, venite a lasciarlo nei punti di telefonia mobile (TIM in particolare) purché aderiscano all’iniziativa che coinvolge anche Telecom Italia, naturalmente. Verranno ritirati gratuitamente e portati al macero, per riutilizzare ogni singola parte in altri progetti o dispositivi elettronici. Le parti che si possono distruggere in sicurezza saranno distrutte, altrimenti il cellulare vecchio avrà nuova vita. Da un singolo telefono si ricavano: rame (9 grammi circa), ferro (11 grammi), perfino argento e oro in milligrammi! Pensate a quanti usi si possono fare di questo materiale che a noi sembra “da gettar via”. Riutilizzandoli, non solo risparmieremo sui materiali di altri prodotti e perfino sulla produzione di energia elettrica (basti pensare al rame!) ma eviteremo di disperdere nell’ambiente quintali di CO2.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecoturismo: ecco le mete “OSCAR” per il 2018

Ecoturismo è il nuovo modo di fare vacanza. Una vacanza che tiene conto non solo ...

Condividi con un amico