Home » Ecologia » Arriva il pesce palla … ma non lo mangiate!

Arriva il pesce palla … ma non lo mangiate!

Lo hanno avvistato nel Mediterraneo, e adesso sono guai! Finora viveva lontano da noi, negli oceani, ed era bellissimo e pericoloso ma a distanza. Oggi il pesce palla maculato lo troviamo al largo delle coste di Bari e non solo. Anche nelle acque spagnole ne sono stati avvistati alcuni. Stupendo da vedere, da studiare, se lo toccate non vi succede nulla… sarebbe anche buono da mangiare … se si sa cucinare nel modo giusto. Basta un minimo errore per uccidervi!

Potrebbe uccidervi lentamente

Per sicurezza l’ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, invita tutti a non tentare l’esperimento. In una cittadina della Puglia, il pesce palla era già stato messo in vendita al mercato e solo per fortuna, per via di alcuni controlli a campione, è stato trovato e tolto. Il pesce palla viene cucinato presso alcune popolazioni dell’Asia che però sanno da tempo come trattare la sua carne, noi europei non lo conosciamo affatto e non si scherza con questo esemplare. Il veleno contenuto nel pesce palla, che anche dopo cotto (se viene cotto male) rimane attivo e pericoloso, può asfissiare lentamente un uomo lasciandolo cosciente. In pratica si muore sapendo di morire ogni secondo che passa. In Giappone ci sono pochissimi cuochi in grado di cucinare questo pesce, e tutti devono passare esami severissimi prima di cimentarsi. Ci vogliono anni prima di ottenere il permesso di cucinare un pesce palla. Dunque, se lo vedete pinneggiare nelle acque del lido davanti casa evitate di fare gli spacconi e di pescarlo per una cenetta con gli amici. Fategli solo una bella foto e lasciatelo andare libero per mare. In ogni caso, segnalate la sua presenza a ISPRA all’indirizzo pescepalla@isprambiente.it.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Ecco i cambiamenti ecologici da temere

Dalle parole ai fatti. Dopo tanti convegni e teorie, IN PRATICA, quali sono i cambiamenti ...

Condividi con un amico