Home » Ecologia » Il caffé è la benzina del futuro. E del presente

Il caffé è la benzina del futuro. E del presente

Shell and bio-bean 2017 Credit: Ed Robinson/Shell

Siete di quelli che conservano i fondi del caffé per concimare le piantine o anche per leggerci dentro il futuro? Bene, quel futuro forse è già presente. Perché grazie a quei fondi di caffé è già in circolazione un carburante assolutamente innocuo e non inquinante. Stanno per vararlo a Londra, dove i famosi “red bus” … gli autobus urbani rossi… andranno a caffé. E’ stato in effetti un giovane inglese, lo studente Arthur Key, a ideare la novità con la sua start-up “Bio Bean”.

Il biometano che viene dal caffé

Pressando e lavorando gli scarti delle nostre caffettiere, infatti, si estrae un particolare “olio di caffè” che si mescola con il diesel e produce un gas biometano (B20) talmente potente da far marciare un motore per chilometri. E senza inquinare. Non siamo ancora a livelli di perfezione, perché comunque il minimo di scorie del diesel vengono rilasciate, ma l’aria ne rimane purificata in gran percentuale. Con gli scarti di 2 milioni di tazzine di caffé si producono 6.000 litri di olio di caffé che può alimentare i trasporti pubblici di una metropoli per un anno intero! Un bell’incentivo per continuare a bere caffé, bevanda che tra l’altro si sta riscoprendo molto amica della salute dell’uomo. Unite l’utile al dilettevole e avrete così una piacevole soluzione all’inquinamento cittadino. In futuro, possibilmente, tutte le città del mondo avranno mezzi che vanno a caffé e anche le nostre auto e moto potrebbero trarne giovamento. Per il presente, però, l’esperimento si può ammirare soltanto in Inghilterra. Ma gli italiani già guardano con favore … e con gusto… all’idea. Sentite nell’aria quell’aroma speciale? 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Un Natale ecologico? Ecco come

Marcia indietro delle associazioni ambientaliste europee … non è vero che l’albero di Natale di ...

Condividi con un amico