Home » Ecologia » Ambiente: 2017 anno di emergenze

Ambiente: 2017 anno di emergenze

Quello appena trascorso è stato un anno da dimenticare per l’ambiente. Il 2017 è stato infatti caratterizzato da siccità, uragani e generale aumento delle temperature. Dopo i record di 2016 e 2015, la Noaa, l’Agenzia Usa per la meteorologia, ha annunciato pochi giorni fa che l’anno appena conclusosi passerà alla storia come il terzo più caldo dal 1880.

Tra le conseguenze del riscaldamento globale si registra l’intensificazione degli eventi meteo estremi. Come l’ultima stagione degli uragani atlantici che è stata, secondo gli esperti, una delle più devastanti degli ultimi dieci anni per Usa e Caraibi.

Gli effetti di inquinamento e riscaldamento globale si fanno sentire anche in Europa. Nel Vecchio Continente infatti tanti paesi sono stati costretti a fare i conti con la siccità. Secondo dati del Cnr, il 2017 è stato l’anno più secco in Italia dal 1800 ad oggi: le piogge sono state di oltre il 30% inferiori alla media del periodo di riferimento 1971-2000. In Italia, le riserve idriche ai primi di dicembre risultavano più che dimezzate rispetto alla media stagionale.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Bimbi nati nei mesi freddi a rischio problemi respiratori

I bimbi nati nei mesi più freddi dell’anno sono più soggetti al rischio di soffrire ...

Condividi con un amico