Home » Ecologia » Se la bambola profuma di caffé …

Se la bambola profuma di caffé …

Se un domani la bambola con cui gioca vostra figlia dovesse profumare di caffé … non entrate nel panico. Magari è stata fabbricata con la plastica ricavata dagli scarti di una caffettiera! Avete idea di quanto caffé si getta via dopo averlo filtrato nella macchinetta? Pochi lo usano come concime per le piante, la maggior parte lo getta nell’umido e amen! Invece con il caffé usato … ma anche con prezzemolo, cannella e altri alimenti, si possono perfino ricavare materiali nuovi. E non inquinanti.

Bioplastiche di caffé e non solo

L’Istituto italiano di Tecnologia (Iit) di Genova si occupa da un bel pezzo di BIOPLASTICHE, ovvero di quei materiali plastici ricavati dalla lavorazione di elementi naturali e quindi privi di componente chimica! Scarti vegetali (prezzemolo, foglie di lattuga, bucce di arancia, cannella, ecc.) ma anche caffé filtrato e non più utilizzabile. Tutti materiali ottimi per concimare il giardino, ma se un giardino non lo avete potete consegnarli a chi li lavora ad arte per ricavarne paste modellabili che, una volta asciutte, diventano plastica ecologica. Col caffé ad esempio si ricava una plastica pulita,  elastica, che non si rompe, poco costosa e riutilizzabile. E quando non dovesse più servire la si smaltisce in un terreno o nell’orto e si riporta al compostaggio per il quale era nata dall’inizio. Immaginate cosa si può produrre, con le oltre 28 milioni di tonnellate di scarti naturali che ogni anno produce il mondo occidentale! Parliamo del 10% dei rifiuti umidi planetari che possono essere usati per creare materiali utili e una volta tanto non pericolosi per l’ambiente.  Una bella frontiera per il “made in Italy” del futuro.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Percorsi ecologici: la Via Francigena

Una vacanza con spirito ecologico e ambientalista non deve essere per forza un campeggio o ...

Condividi con un amico