Home » Ecologia » Ecco perché la nebbia peggiora l’inquinamento

Ecco perché la nebbia peggiora l’inquinamento

Perché quando c’è nebbia siamo più a rischio inquinamento? Sappiamo tutti che il vento “allontana le nubi tossiche” anche quelle formate dalle polveri sottili delle nostre auto, ed era quindi una cosa scontata che se l’aria ristagna -come succede quando c’è nebbia- le particelle inquinanti restino più a lungo nell’ambiente. Ma oggi ci sono prove scientifiche che confermano il processo, pubblicate sulla rivista  Atmospheric Chemistry and Physics. 

Nebbia e inquinamento

La nebbia è una condensa di umidità formata da miliardi e miliardi di micro gocce d’acqua che galleggiano nell’aria. Queste particelle trattengono al proprio interno quello che si trova nell’aria e dunque anche polveri inquinanti e pollini. Se si prelevano gocce d’acqua da zone nebbiose, analizzando quel che ne ricaviamo vedremo sicuramente campioni di polveri derivate da scarichi di auto, emissioni industriali, sostanze chimiche. E per combattere queste particelle, le cellule dei nostri polmoni si stressano fino a produrre ossidazione. Ed è questa che poi scatena le infiammazioni, le allegie o peggio i tumori.

Senza nebbia i polmoni stanno meglio

Analizzando tessuti polmonari di abitanti della Val Padana, spesso soggetta a lunghe giornate di nebbia, si vede chiaramente che le cellule sono quasi tutte in stress ossidativo, risultato dello sforzo che fanno per evitare di assimilare i fattori inquinanti della condensa. E la conferma viene dal fatto che, da quando negli ultimi anni i cambiamenti climatici hanno ridotto la nebbia padana, la salute dei polmoni dei suoi abitanti è migliorata di molto. Dunque la soluzione è sempre quella. DOBBIAMO SMETTERE DI INQUINARE perché il vento e il clima non sempre sono dalla nostra parte. E anche la nebbia ha un suo ruolo chiave nella natura. Non possiamo sperare che sparisca per sempre per non ammalarci. Dobbiamo invece evitare che trattenga sostanze nocive, e quello dipende solo da noi.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Rispettare l’ambiente anche curando le ferite. Ecco come

Alzi la mano chi non ama l’acqua ossigenata! L’adorano tutti, perché contrariamente all’alcool disinfettante non ...

Condividi con un amico