Home » Ecologia » Ecco quali sono le piante più antiche del mondo

Ecco quali sono le piante più antiche del mondo

Dovremmo essere grati alle piante e alla natura per quello che hanno fatto e continuano a fare per noi, ogni giorno. Se respiriamo, se viviamo, lo dobbiamo all’ossigeno che questi esseri stupendi producono per noi eppure siamo noi i primi a violentarli, danneggiarli, avvelenarli. Di recente si sono celebrate diverse giornate commemorative in onore di alberi, piante, natura … dobbiamo ricordare a noi stessi che il verde va amato e tutelato. Ed è assurdo che ciò si debba fare ancora.

Alberi millenari nel mondo

Le piante esistevano prima di noi, hanno preparato il cammino alla specie umana. Ce ne sono ancora oggi di antichissime. Alberi che hanno visto passare re e imperatori, guerre e migrazioni, e che sono ancora lì a guardare noi piccoli uomini e a chiederci perché li trattiamo tanto male. Dovremmo inchinarci davanti, per esempio, ai pini di Inyo National Forest (California, USA) che hanno 4.500 anni! Dovremmo aver rispetto assoluto per il platano di Teheran (900 anni), per l’antichissimo ulivo di Uldecona (Spagna). In Germania, a Eutin, sorge “l’albero dello sposo” una quercia che attira innamorati da tutto il Paese da ben 500 anni. E il baobab di Derby, in Australia, potrebbe raccontarvi tutto delle antiche tribù aborigene dato che si trova lì da oltre 1000 anni! Il bonsai Yamaki, che vive da 400 anni a Hiroshima, è sopravvissuto perfino alla bomba atomica.

Il più antico d’Italia si trova in Sicilia

Ma anche in Italia abbiamo esempi di alberi e piante molto antichi. Uno su tutti, il bellissimo “Castagno dei Cento Cavalli” (FOTO di Grazia Musumeci) che si trova a Sant’Alfio, sul fianco orientale dell’Etna, in Sicilia. I botanici gli attribuiscono un’età compresa tra i 2000 e i 4000 anni e sicuramente è presente nelle cronache di molti viaggiatori fin dal 1400! Protetto dal Parco dell’Etna, la leggenda narra che sotto la sua enorme chioma trovarono riparo una regina e i suoi 100 cavalieri di scorta, durante un temporale. Nessuno si bagnò!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Percorsi ecologici: la Via Francigena

Una vacanza con spirito ecologico e ambientalista non deve essere per forza un campeggio o ...

Condividi con un amico