Home » Ecologia » Il peggior inquinante … i farmaci

Il peggior inquinante … i farmaci

Come se i nostri fiumi non soffrissero abbastanza per colpa di scarichi industriali, spazzatura, sostanze chimiche domestiche, incuria … adesso ci si mettono anche gli scarichi farmaceutici. Anzi, sono proprio questi il primo fattore inquinante al mondo per i corsi d’acqua cittadini. E ricordiamo che i fiumi prima o poi arrivano al mare, e quello che portano con sé riguarda tutto il pianeta!

Uno studio sui farmaci nei fiumi

Uno studio condotto dell’istituto olandese IHE Delft e presentato alla Conferenza delle Geocoscienze a Vienna ha posto all’attenzione dei media mondiali questa nuova, triste, realtà. Una altissima concentrazione di farmaci di ogni tipo galleggia sui nostri fiumi e a volte si deposita anche sui fondali, in una corsa senza fine verso il mare. E i fiumi che un tempo erano fonte di vita per le città, oggi sono luoghi in cui anche bagnarsi i piedi è pericoloso!

Una “piena” di analgesici e antibiotici

I farmaci più scaricati nei fiumi di tutto il mondo sono analgesici, antibiotici, ormoni, psicofarmaci e antistaminici e ciascuno di questi ha effetti altamente dannosi non solo per la fauna acquatica, quei pesci che spesso poi finiscono sulle nostre tavole, ma anche sull’ecosistema della flora fluviale. Farmaci come Diclofenac, letteralmente in “piena” dentro i letti dei fiumi, hanno prodotto nei pesci e nelle rane delle mutazioni genetiche al limite della fantascienza! 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Percorsi ecologici: la Via Francigena

Una vacanza con spirito ecologico e ambientalista non deve essere per forza un campeggio o ...

Condividi con un amico