Home » Moda » Istanbul: il primo store avveniristico di Benetton

Istanbul: il primo store avveniristico di Benetton

Sorga ad Istanbul, metropoli turca, il nuovo e grande negozio di Benetton, progettato da Piero Lissoni.
L’ambiente realizzato si iscrive perfettamentenel ritmo quotidiano di costante trasformazione e di adesione al futuro della città. Si tratta del primo di una serie di store avveniristici, affidati ad architetti e studi di fama come a giovani creativi, che saranno realizzati nel mondo nell’ambito del progetto Opening Soon…, una raccolta di lavori innovativi che delineano l’evoluzione futura dello spazio di vendita Benetton.

Il nuovo negozio Benetton occupa un intero edificio che si affaccia sulla prestigiosa Bagdad Street a Istanbul, con una superficie totale di quasi 2.000 metri quadri suddivisi in otto piani, di cui tre sotto il livello zero, che ospitano le collezioni complete United Colors of Benetton per donna, uomo e bambino.

L’edificio Benetton progettato dall’architetto Lissoni si alza in una zona della città che sta conoscendo grandi trasformazioni: il ricco quartiere asiatico di gusto occidentale oltre il ponte sul Bosforo. Con i suoi otto piani, di cui tre sotto il livello zero, si affaccia su Bagdad Street, prestigiosa via del divertimento e dello shopping internazionale. Secondo il concept di Piero Lissoni, il corpo della costruzione si configura come un’installazione di schermi che irradiano all’esterno le proprie immagini in movimento: sorta di torre luminosa e cangiante, pila irregolare di monitor che la città guarda e da cui la città è guardata.

“Immaginandomi una città in costante divenire – ha dichiarato l’architetto – ho provato a concepire un edificio che è quasi non finito. L’edificio di 8 piani è una costruzione dinamica, data dal fatto di aver immaginato una serie di scatole impilate irregolarmente una sull’altra, galleggianti sopra un piano terra di cristallo. La mia visione è quella di container fluttuanti, appoggiati sopra un volume di luce.”

Questo nuovo negozio a Istanbul rappresenta un forte segno di innovazione, architettonica e al tempo stesso imprenditoriale, che il Gruppo ha voluto dedicare, primo di una serie che guarda al mondo e alla sua trasformazione, a una delle città più di tendenza e a un Paese, la Turchia, di cui condivide il ritmo di vita giovane, dinamico e vivo. E’ anche una nuova tappa della storia di innovazione del punto vendita per Benetton, ancor più significativa in quanto testimonianza, in un momento di recessione economica internazionale, dell’ottimismo e della volontà dell’azienda di investire nel futuro.

Zeynep Selgur, amministratore delegato di Benetton Turchia, ha confermato “Il Gruppo Benetton, che tiene in grande considerazione la Turchia e da 24 anni investe nel paese, ha aperto il negozio di Bagdad Avenue con un investimento di circa 30 milioni di dollari in un periodo di crisi globale. Il nuovo megastore Benetton sarà un esempio per i negozi che verranno, è il progetto internazionale più importante del gruppo per il 2009. Il negozio, che evidenzia l’identità del marchio è uno degli investimenti chiave mai fatti nel settore retail in Turchia. Benetton continuerà a investire in Turchia dove puntiamo a chiudere il 2009 con un fatturato di 104.5 milioni di lire turche”.

Benetton è stato il primo grande marchio internazionale a entrare, nel 1985, in Turchia: un Paese da sempre ponte tra popoli e culture d’occidente e oriente, che vanta solidi legami economici e di amicizia con l’Italia, e dotato di forti competenze nel settore del tessile e dell’abbigliamento. Oggi la rete commerciale Benetton in Turchia conta 132 negozi.

admin

Condividi con un amico