Home » Motori » Renault Koleos: il grande SUV targato Renault

Renault Koleos: il grande SUV targato Renault

I più attenti a ciò che accade nel mercato delle automobili sicuramente ricorderanno che in passato era già comparsa una Renault Koleos. L’auto non ebbe un grande successo anche in virtù del fatto che l’estetica non era particolarmente accattivante. Oggi Renault Koleos si rinnova rispetto al passato ed ha una immagine completamente diversa pur mantenendo il suo DNA di World Car. La Renault Koleos viene infatti prodotta in Corea e spedita in tutto il mondo nella medesima configurazione senza particolari aggiustamenti locali.

Da giugno 2008, anno in cui venne presentata la precedente versione, ad oggi, sono stati fatti notevoli passi avanti sia in termini stilistici, sia in termini di consumi che oggi sono notevolmente più contenuti rispetto al passato.

La prima cosa che salta all’occhio e che la vettura ha solo ed esclusivamente la configurazione cinque posti e per una vettura così grande forse ci sarebbe attesi anche un paio di sedili del posteriore però l’offerta Renault in questo senso prevede la sorella Grand Scenic e pertanto la scelta è stata fatta in maniera ragionata evitando di andare in competizione con una vettura che gode di discreto successo. La macchina è disponibile in diverse versioni e parte dall’essenziale fino ad arrivare alla versione “Initiale Paris” che, come di norma accade per tutte le altre macchine del marchio, rappresenta il top di gamma con un lusso da business class.

Dal punto di vista estetico questa vettura è lunga 467 cm, larga 184 ed è dotata di un passo di 271 cm e la calandra anteriore è circondata dalle virgole tipiche di Renault. La vista laterale caratterizzata da fiancate muscolose porta ad un posteriore dove i gruppi ottici posteriori a LED vanno chiudersi ricordandomi quasi la Talisman.

Come sempre sono notevoli le dotazioni di sicurezza che prevedono per esempio la visione sull’angolo cieco, la frenata di emergenza in caso di collisione ed il riconoscimento dei cartelli stradali.

Gli interni della Renault Koleos

interni della macchina sono esattamente come ce li si aspetta: spaziosi e confortevoli con quattro porte USB a disposizione dei viaggiatori e molti spazi nei quali riporre i propri oggetti. Pur non essendo la versione top di gamma si apprezza la qualità delle pelli e delle plastiche e seduti al posto di guida non si può fare a meno di notare le maniglie in corrispondenza del tunnel centrale alle quali solitamente ci si aggrappa nel momento in cui si fa fuori strada.

Nella tradizione Renault si trovano schermo centrale da 8,7 pollici (la versione base è dotata dello stesso display ma in configurazione sette pollici) attraverso il quale si comandano tutte le funzioni della vettura e ancora una volta, a mio modesto avviso, preferirei qualche pulsante in più perché dove interagire con il sistema di infotainment anche per gestire le funzioni più banali può essere una fonte di distrazione per il conducente.

Il bagagliaio della Renault Koleos

La spazzola baule non manca anche se non è ai vertici della categoria in quanto la capienza di 579 l è inferiore a quella del KODIAQ ma superiore a quella del Nissan XTrail. Nel momento in cui si vogliano abbattere i sedili posteriori si arriva ad una capienza di 1700 l è più che sufficiente per qualsiasi esigenza.

Il motore della Renault Koleos

il punto dolente di questa vettura rappresentato dal fatto che venga venduta solo ed esclusivamente in configurazione diesel e questo, anche alla luce di ciò che stanno facendo altri competitori nel mondo delle automobili, può essere uno svantaggio perché si sta assistendo ad una sempre più progressiva eliminazione del carburante diesel delle vetture ad uso privato. In futuro non si esclude che aveva una versione a benzina ma per il momento non è disponibile catalogo dove troviamo i cavalli di battaglia di Renault.

La versione nostra disposizione era quella con il motore 130 dci che viene venduta solo ed esclusivamente con trazione manuale perché se si vuole la versione automatica si deve salire tassativamente al 175 dci da 2.0 litri che offre un tiro fine anche eccessivo.

Quest’ultima versione è anche disponibile con trazione 4WD per affrontare alcuni tratti di fuoristrada più leggero. L’auto, infatti, sia dalla sua estetica muscolosa ricorda che può essere affrontato un fuoristrada leggero senza particolari preoccupazioni.

Trasmissione che abbiamo provato è di tipo manuale e l’abbiamo apprezzata per la sua onestà. Se si desidera trasmissione automatica si deve ricorrere al cambio CVT XTronic che in maniera dolce ed efficiente consente di guidare nel traffico senza troppo evidenziare l’effetto “scooter” nel momento in cui si preme a fondo l’acceleratore

 

Versioni:

ZEN: Da € 31.100, dCi 130 cambio meccanico a 6 rapporti

 

INTENS: Da € 33.200;

dCi 130 cambio meccanico a 6 rapporti

dCi 175 cambio automatico XTronic7 – anteriore

dCi 175 4WD cambio automatico XTronic7 – anteriore

 

INITIALE PARIS: da € 40.900;

dCi 175 cambio automatico XTronic7 – anteriore

dCi 175 4WD cambio automatico XTronic7 – anteriore (sovrapprezzo (a parità di dotazioni) di 2.300 euro)

 

Ecco alcune immagini della Renault Koleos:

admin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Renault Clio strizza l’occhio alla moda

Ha da sempre un’anima fashion e per il quinto anno consecutivo si conferma l’auto straniera ...

Condividi con un amico