Home » Notizie » Migliorano i tassi di disoccupazione, ma non per i giovani

Migliorano i tassi di disoccupazione, ma non per i giovani

Migliora la situazione lavorativa italiana. Il 2011 è stato sicuramente un anno difficile, di crisi profonda e molte persone si sono ritrovate senza un impiego. Secondo gli ultimi dati Istat, però, è cresciuto in un mese di 26 mila unità il numero degli occupati, salito ad agosto dello 0,1% rispetto a luglio. Il tasso di occupazione si attesta al 57%, in aumento di 0,1 punti percentuali nel confronto su luglio e di 0,3 punti su base annua. Il numero dei disoccupati, pari a 1.965 mila, diminuisce dell’1,8% (- 36 mila unità) rispetto a luglio.

Quello che resta ancora alto è il tasso di disoccupazione che si attesta al 7,9%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto a luglio e di 0,4 punti su base annua. Preoccupa molto la situazione dei giovani: il 27,6% non ha lavoro e questo è un gravissimo problema per un paese con una crescita totalmente bloccata e difficoltà a erogare le pensioni. Nonostante tutto, dal governo arriva un segnale di positività.

Maurizio Sacconi, il ministro del lavoro, ha dichiarato: “Decisamente buone notizie. Siamo consapevoli ovviamente di dover accompagnare ed accelerare questo processo incoraggiando gli investimenti, il ritorno al lavoro dei cassaintegrati, la nuova occupazione di qualità”.

admin

x

Guarda anche

Istat: Oltre un milione di genitori in Italia sono disoccupati

Oltre un milione di genitori in Italia sono disoccupati. A rivelarlo è l’ultimo rapporto dell’Istat ...

Condividi con un amico