Home » Notizie » Liguria chiede aiuti umanitari: 350 sfollati e sei morti

Liguria chiede aiuti umanitari: 350 sfollati e sei morti

Il giorno dopo è sempre il peggiore. La Liguria ha aperto gli occhi e si è trovata sommersa e ha bisogno di tutti per superare questo terribile momento. La Prefettura e il Comune della Spezia cercano volontari e chiedono aiuti umanitari a chiunque volesse contribuire con viveri, bevande, medicinali, vestiti e qualsivoglia necessità. I numeri sono quelli della segreteria del sindaco che ha messo il proprio ufficio a disposizione al 0187-727388 e 0187-7234. C’é anche un numero verde per gli aiuti dall’Italia: 800840840.

Il bilancio, provvisorio, conta dei vittime. Otto le persone disperse nello spezzino. A Cassana, frazione di Borghetto, in Val di Vara, ieri sera è stata estratta la sesta vittima dalla casa crollata, il quarto morto accertato nello spezzino, ma si continua a scavare. Nelle zone colpite dall’alluvione, sono attesi più di cento militari dell’esercito che aiuteranno a rimuovere fango e detriti e altri cento Vigili del Fuoco provenienti da varie regioni italiane. Cresce il numero degli sfollati, in tutto 350 persone, ospitate in campi sportivi, edifici comunali e nel palasport di La Spezia. Una cinquantina, gli abitanti di Sesta Godano, che sono stati tratti in salvo ieri dalla protezione civile.

admin

x

Guarda anche

Grande freddo in arrivo, dal Ministero della Salute 10 consigli per difendersi dal gelo

Dagli esperti del Ministero della Salute 10 consigli per difendersi dal freddo. Con l’arrivo dell’ondata ...

Condividi con un amico